Mariano Moro

Nasce a Venezia il 27/09/1957 e vive da sempre nella piccola isola di Burano. Inizia a lavorare molto giovane, all’età di 13 anni. La sua prima fornace è la “Cristalleria Santi” nota all’epoca per la produzione di bicchieri.

Come tanti apprendisti vetrai migra di fabbrica in fabbrica per imparare tecniche e lavorazioni diverse.

Nel suo peregrinare collabora per 3 mesi con il noto maestro Ermanno Nason per fermarsi definitivamente, all’età di circa 20 anni, nella fabbrica di Livio Seguso, indiscusso artista del vetro contemporaneo nella storia di Murano.

Da subito entra nel team di Elio Raffaeli, all’epoca maestro nella fornace di Livio Seguso e per sempre lavorerà al suo fianco.

Lo seguirà anche nel distacco che Elio Raffaeli, con Roberto Cammozzo e Renzo Vianello, avranno da Livio Seguso nel 1982, verso l’avventura che vedrà nascere l’Ars Murano srl.
La supervisione costante dei due noti maestri, Roberto Cammozzo ed Elio Raffaeli, formeranno questo ragazzo facendolo maturare nell’arte del vetro massello.

Dal 2002 Moro Mariano dirige come maestro la propria “piazza” all’Ars Murano prediligendo la creazione di sculture moderne per le quali l’Ars Murano è famosa nell’isola di Murano e nel mondo.

Nell’esperienza maturata presso questa fornace, Moro Mariano ha potuto collaborare con numerosi artisti come Robert Willson, Cesar, Kyhoei Fujita, Alfredo Sosabravo, Duncan Mclellan e Vania Galli.

Moro Mariano vive attualmente nell’isola di Burano con la moglie ed i suoi due figli.